Website Cookies

We use cookies to make your experience better. Learn more on how here

Accept

Perché i dati sono importanti nelle strutture di riciclaggio dei materiali

Negli ultimi anni è aumentata la domanda di sistemi di raccolta differenziata in grado di selezionare i materiali a livelli di granularità.  Con l’aumento della domanda anche di risorse rinnovabili, vengono implementati nuovi sistemi di selezione innovativi per  fornire materiali di alta qualità da riutilizzare, come parte della strategia per affrontare il problema della gestione dei rifiuti.  La disponibilità di dati provenienti da questi nuovi sistemi di smistamento è un elemento chiave di differenziazione rispetto a ciò che è avvenuto sinora. 

Evoluzione nel settore della gestione dei rifiuti 

L’industria della gestione dei rifiuti si sta evolvendo, adattandosi a una maggiore consapevolezza ambientale, al crescente valore dei materiali riciclabili e alle nuove tecnologie che stanno diventando disponibili. 

Man mano che i danni causati dalle discariche diventano più evidenti e l’impatto del cambiamento climatico provoca una disgregazione globale, i governi stanno adottando misure per garantire che le imprese operino con un impatto ambientale ridotto. Le imprese sono inoltre desiderose di assicurarsi che la maggior parte possibile dei loro imballaggi e prodotti scartati siano riciclabili e riciclati, in parte guidati dall’economia eanche dalla domanda di pratiche commerciali più sostenibili da parte dei loro consumatori. 

Pertanto, l’industria della gestione dei rifiuti ha più materiali riciclabili da elaborare e vi è una maggiore domanda di materiali riciclabili di alta qualità. Sembra un win-win, vero? In effetti lo è, ma non è così semplice.  

Perché la raccolta differenziata accurata dei rifiuti è così importante? 

In primo luogo, una cernita accurata è fondamentale se vogliamo impedire che altri rifiuti vengano inviati in discarica. Se i rifiuti non vengono selezionati in modo accurato, non possono esserericiclati con successo e saranno respinti da potenziali “ripromotori” o ritrasformatori.  I rifiuti differenziati in modo impreciso hanno un prezzo inferiore e possono comportare l’invio in discarica di una quantità significativa di materiali  di valoree, che continuano a causare danni ambientali.  

Da un punto di vista commerciale, le aziende che lavorano materiali riciclabili vogliono assicurarsi che i materiali che stanno acquistando siano adatti allo scopo, il che significa il più puro possibile. Un’azienda produttrice può aver bisogno di plastica PET per produrre nuove bottiglie per bere, mentre un’altra richiede solo HDPE, che viene tipicamente utilizzato per produrre bottiglie di latte in plastica. 

Che si tratti di rispettare le normative sulla gestione dei rifiuti, raggiungere obiettivi ambientali o massimizzare il valore di rivendita di materiali riciclabili, è evidente che ogni impianto di recupero dei materiali (MRF) o sito di gestione dei rifiuti deve implementare protocolli di selezione efficaci e accurati, ma come possono raggiungere questo obiettivo?  

Come vengono differenziati i rifiuti? 

Sono varie le tecnologie che possono essere utilizzate per separare i rifiuti, quali plastica, carta e lattine. La separazione a correnti parassite può essere utilizzata per separare accuratamente lattine e barattoli non ferrosi da altri tipi di rifiuti, ad esempio, mentre una selezionatrice ottica utilizza criteri visivi perordinare automaticamente gli oggetti.  

Ma sono i robot dei rifiuti basati sull’intelligenza artificiale che si stanno dimostrando uno dei progressi più importanti nel settore della gestione dei rifiuti per fornire materiali riciclati di qualità superiore a costi operativi ridotti. Ora, gli MRF possono fare affidamento sull’intelligenza artificiale per identificare con maggiore precisione i materiali e per raccogliere e ordinare i materiali riciclabili in modi che non sono stati possibili prima, raccogliendo anche i dati relativi a ciascun articolo. 

Come funziona la tecnologia di ordinamento AI? 

La visione artificiale è una sottosezione dell’intelligenza artificiale che consente ai computer di “vedere” il mondo che li circonda. Fondamentalmente, la visione artificiale consente anche ai computer di reagire a ciò che vedono, in conformità con algoritmi consolidati. Nel contesto della raccolta differenziata dei rifiuti, la tecnologia di visione artificiale, come Recycleye Vision, può essere utilizzata per identificare diversi materiali riciclabili in un MRF con precisione ottimale. Analizzando diversi elementi della  forma, delle dimensioni  e della superficie dei materiali, l’IA può ottenere una maggiore precisione nella classificazione dei materiali, e quindi nello smistamento, rispetto alle tecnologie esistenti. 

Con la capacità di classificare gli articoli in tempo reale e fornire dati di composizione critici, gli MRF possono accedere areport accurati e ottimizzare le prestazioni operative utilizzando la più recente tecnologia di smistamento AI. Recycleye Vision è in grado di identificare 28 diverse classi di materiali e può anche rilevare e distinguere con precisione plastiche per uso alimentare  da quelle per uso non alimentare. 

 I robot di scarto AI possono raccogliere e smistare i materiali? 

Identificare accuratamente i materiali può essere il primo passo, ma la potenza dell’IA non si ferma qui! Una volta che gli articoli sono stati identificati correttamente utilizzando la visione artificiale, i dati raccolti possono essere utilizzati per utilizzare automi roboticiper il prelievo e lo smistamento.  Il robot a sei assi di Recycleye Robotics utilizza una funzionalità pick-rotate-and-shoot e sensori di pressione che ottimizzano i “percorsi di prelievo” per massimizzare la velocità di selezione.  

Nonostante i robot per i rifiuti e i robot di selezione della plastica  possano sembrare visioni futuristiche, i  sistemi robotici per la selezione della plastica si sono già dimostrati molto efficaci nel settore. In effetti, un numero significativo di MRF utilizza la tecnologia basata sull’intelligenza artificiale per migliorare le proprie operazioni in questo momento.  

Tracciamento dei dati dei materiali riciclabili  

 L’analisi dei dati è un elemento chiave in ogni settore, e lo stesso vale per la gestione dei rifiuti. Quando si identificano e si selezionano i rifiuti, i dati devono essere  tracciati e raccolti in modo che possano essere fornite informazioni accurate nella fase successiva del percorso di riciclo. 

Naturalmente, l’acquisizione manuale di queste informazioni sarebbe dispendiosa e poco accurata, ma l’IA fornisce una soluzione innovativa. Durante la scansione degli oggetti con la visione artificiale, l’IA classifica ogni elemento e allo stesso tempo raccoglie dati di composizione accurati e completi.  

Questi dati possono aiutare i centri di selezione ad ottenere informazioni preziose, facilitare la pubblicazione di informazioni obbligatorie e fornire ai potenziali clienti dati trasparenti e tracciabili sul tipo, la qualità e la qualità dei materiali riciclabili disponibili. I dati possono anche essere utilizzatiper identificare problemi altrove nel MRF e per prendere decisioni strategiche sulla gestione dei flussi di rifiuti.  

Rivoluzionare la raccolta differenziata dei rifiuti con l’intelligenza artificiale 

Con l’aumento della domanda di materiali riciclabili, aumenta anche l’importanza di dati accurati. Gli MRF possono utilizzare i dati generati dai robot di selezione dei rifiuti per ottimizzare il valore dei materiali riciclabili, ma queste metriche possono anche essere utilizzate per migliorare le prestazioni interne.  

Le metriche acquisite attraverso i robot AI possono avere un effetto diretto sui margini di profitto in un centro di selezione.Conoscere l’importanza di alcuni materiali riciclabili selezionati garantisce una corretta post-elaborazione, fornendo una prova preziosa della qualità dei materiali riciclati agli acquirenti.  Può anche aiutare ad aprire opportunità a nuovi mercati, poiché le materie plastiche per uso alimentare accuratamente selezionate quali PP, HDPE e PET hanno un valore decisamente più elevato rispetto alle plastiche miste. La visione artificiale consente la selezione accurata di questa plastica alimentare su larga scala, consentendo a un centro di selezione di generare un  maggiore resa dalla selezione di questi materiali, con livelli purezza dimostrati grazie ai dati del robot di selezione dei rifiuti AI.  

Liberando la potenza dei dati in tutto il settore, l’IA ha il potenziale per aumentare il valore dei materiali riciclabili e aumentare il volume di materiali completamente riciclati. Per saperne di più o per parlare con il nostro team dell’integrazione della tecnologia di controllo AI presso la tua sede, contattaci a [email protected].  

News - Italiano

Iren e Recycleye: una nuova partnership finalizzata all’installazione di sistemi di analisi composizionale dei rifiuti

Recycleye ha avviato una partnership con il Gruppo Iren finalizzata all’installazione di sei sistemi di intelligenza artificiale per l’analisi composizionale dei materiali….

READ POST
News - Italiano

Messinaservizi innova con il robot Recycleye

Messinaservizi Bene Comune e Recycleye hanno oggi dato il via ad una collaborazione finalizzata all’installazione presso il proprio centro di selezione di un robot per la selezione dei rifiuti gestito dall’intelligenza artificiale, il primo del suo genere in Sicilia….

READ POST
News - Italiano

Urbaser e Recycleye annunciano il primo investimento per la raccolta differenziata AI in Spagna.

Urbaser, leader mondiale nelle soluzioni ambientali, ha annunciato oggi un investimento nella tecnologia di selezione automatizzata grazie ad un robot per la raccolta dei rifiuti dotato di intelligenza artificiale. La tecnologia, che sarà installata ad Algimia, Valencia entro il primo semestre del 2024, è fornita dal produttore britannico Recycleye. Il robot, che utilizza la visione…

READ POST