Siamo molto orgogliosi di annunciare che i nostri fondatori, Victor Dewulf e Peter Hedley sono stati nominati per il primo premio Young Inventors dell’Ufficio brevetti europeo.

Victor e Peter sono stati nominati congiuntamente tra i finalisti di un nuovo premio assegnato dall’Ufficio Europeo dei Brevetti (EPO) per Recycleye Vision e Recycleye Robotics, in un annuncio dell’EPO che ha decretato i finalisti per il premio inaugurale Young Inventors, grazie al riconoscimento dei rifiuti basato sull’intelligenza artificiale e le tecnologie di selezione robotica. Partendo da un tapis roulant, una macchina fotografica e una pila di rifiuti raccolti dai cassonetti nella città natale di Hedley, Poole, i due imprenditori hanno trasformato il loro sistema intelligente di raccolta differenziata in un business promettente, raccogliendo milioni di euro di finanziamenti.

La loro invenzione consiste in un sistema di visione che utilizza l’intelligenza artificiale per identificare con precisione diversi tipi di rifiuti, e un braccio robotico che si muove su sei assi per raccogliere autonomamente materiale prezioso da un nastro trasportatore su cui circolano rifiuti solidi misti. Gli impianti di riciclo possono utilizzare questi due elementi combinati o singolarmente. L’obiettivo è quello di aumentare la purezza, e quindi il valore, delle balle di rifiuti riciclati, aumentando l’incentivo finanziario al riciclo.

Con le loro soluzioni per il riconoscimento e selezione dei rifiuti, Victor Dewulf e Peter Hedley stanno dando un contributo vitale alla riduzione dei rifiuti nel mondo e al passaggio all’economia circolare“, afferma il presidente dell’EPO António Campinos, annunciando i finalisti del premio Young Inventor 2022. “La velocità con cui non solo hanno sviluppato queste innovazioni, ma le hanno anche trasformate in realtà, è notevole, e non vediamo l’ora di seguire l’evoluzione della loro storia“.

Il duo di inventori belgi/britannici si è riunito presso l’Università di Bath ed è stato nominato congiuntamente come uno dei tre finalisti del nuovo premio Young Inventors, che l’EPO ha istituito per incoraggiare la prossima generazione di inventori. Il premio riconosce i giovani innovatori di età pari o inferiore a 30 anni che hanno sviluppato soluzioni per affrontare problemi globali e contribuire a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati delle Nazioni Unite. I vincitori del premio Young Inventors 2022 saranno annunciati durante la cerimonia virtuale dell’European Inventor Award, che si terrà il 21 giugno.

Gestione intelligente dei rifiuti per una maggiore granularità, velocità e convenienza

La raccolta differenziata dei rifiuti è molto impegnativa, e uno dei principali problemi nella separazione della plastica ed altri materiali preziosi dai rifiuti misti di basso valore è che il processo manuale e si rivela spesso piuttosto dispendioso. Automatizzando il processo grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale, Dewulf e Hedley mirano ad aumentare la percentuale di rifiuti riciclati, contrastando l’impatto ambientale negativo causato dall’incenerimento dei rifiuti solidi urbani.

Il nostro sistema di riconoscimento visivo può funzionare sui nastri più veloci all’interno di un impianto di smaltimento dei rifiuti, cosa che i nostri concorrenti non possono fare“, afferma Hedley. “L’intelligenza artificiale applicata alla raccolta dei rifiuti ci aiuta a raggiungere un aumento delle prestazioni di circa il 300%, ed un aumento del 300% dei profitti per i nostri clienti è un risultato di assoluto valore“.

Recycleye Vision, il sistema di visione artificiale, utilizza una fotocamera di qualità cellulare installata sopra i nastri per scattare 60 foto al secondo dei materiali trasportati ed condividerle con un algoritmo, che li classifica per priorità di prelievo. Le istruzioni vengono quindi inviate al braccio robotico Recycleye Robotics, che saprà quali rifiuti dovrà raccogliere e dove posizionarli. Il sistema è capace di effettuare 55 prelievi corretti al minuto.

Collaborazione innovativa di amici universitari

L’invenzione ha origine nel 2018, quando Dewulf e Hedley studiavano entrambi all’Imperial College di Londra. Visitando un impianto di riciclo come parte del suo Master in ingegneria ambientale, Dewulf, nato in Belgio, si è reso conto di quanto fosse laborioso il processo di raccolta differenziata. Ispirato da questo e dal Master in informatica del suo amico Hedley, Dewulf ha scritto la sua tesi sull’automazione della raccolta differenziata per mezzo della visione artificiale. La sua idea ha presto attirato l’attenzione in un mercato maturo per la digitalizzazione e nel 2019, Dewulf ha arruolato Hedley per sviluppare un prototipo di sistema di riconoscimento dei rifiuti alimentato dalla visione artificiale.

Dopo aver addestrato il loro sistema di visione artificiale iniziale nel garage dei genitori di Hedley utilizzando un tapis roulant coperto di spazzatura per simulare un nastro trasportatore di riciclo, Dewulf e Hedley hanno fondato la loro azienda, Recycleye, nel 2019. Con un investimento iniziale di 800.000 sterline, hanno iniziato a lavorare allo sviluppo del loro braccio robotico di selezione in collaborazione con la società di robotica FANUC nel 2020. Entro la fine di quell’anno, avevano distribuito il loro sistema Recycleye Vision non solo in Francia, ma anche sul territorio locale collaborando con le società di gestione dei rifiuti inglesi Biffa e Re-Gen. Nel marzo 2022, Recycleye ha ricevuto una quota di finanziamento dalla Smart Sustainable Plastic Packaging Challenge del Regno Unito per la ricerca e l’innovazione per guidare un progetto di ricerca e sviluppo che implementa il automatizzato sviluppato dell’azienda.

In bocca al lupo ai nostri fondatori per il 21 giugno!